Aprilia, ordinanza anti prostituzione: 400 euro di multa per chi adesca o accosta per contrattare

di Redazione – Quando la settimana scorsa si parlava dei quartieri a luci rosse nella Capitale, qualcuno aveva ipotizzato la possibilità di creare “zone di tolleranza” anche ad Aprilia sollevando polemiche e la contrarietà del sindaco Terra. Adesso il primo cittadino proprio per contrastare il fenomeno sempre più dilagante ha emesso un’ordinanza antiprostituzione che ha avuto anche il parere favorevole della Prefettura.

Dal 17 febbraio fino al 31 marzo è vietato qualunque tipo di comportamento diretto ad offrire prestazioni sessuali a pagamento a mezzo di atteggiamenti di richiamo, di invito o nell’indossare abbigliamento indecoroso mostrando nudità. Il divieto è anche, ovviamente, per i clienti di contrattare prestazioni sessuali a pagamento, o eseguire se alla guida di veicoli manovre di intralcio alla circolazione, come accostarsi pericolosamente al margine della strada per porre in essere detti equivoci comportamenti.

La violazione dell’ordinanza comporta una multa di 400 euro più le eventuali sanzioni penali previste dalla legge.

UN QUARTIERE A LUCI ROSSE ANCHE AD APRILIA: L’IPOTESI STUZZICA, MA A TERRA NON PIACE

SHARE