Aprilia, bufera su Terra per i finanziamenti della campagna elettorale. Chieste le dimissioni

Antonio-Terra

È polemica sui contributi ricevuti in campagna elettorale dal Sindaco di Aprilia, Antonio Terra. Il Primo Cittadino avrebbe ricevuto un contributo di ben 10 mila euro da una società vicina alla Rida Ambiente. Per questo ora l’opposizione chiede le dimissioni. In testa c’è Carmen Porcelli, sua sfidante nel 2013. La consigliera da quasi due mesi invitava il sindaco a rendere noti i suoi finanziatori. Terra lo ha fatto, rendendo pubblico l’estratto conto, dal quale emerge un controbuto da 10 mila euro (su 28 mila totali), da una società riconducivile alla Rida Ambiente. L’accusa neppure troppo velata è di orientare l’amministrazione ad agire per favorire l’azienda di Fabio Altissimi. Terra non ci sta e nei giorni scorsi ha seccamente replicato a Porcelli: “Si vorrebbe dimostrare che tra coloro che hanno erogato un contributo a sostegno della candidatura del sottoscritto ci sia qualcuno che di conseguenza sia stato favorito, ovvero che determini le scelte di questa Amministrazione – ha detto Terra con una nota nei giorni scorsi -. Sarebbe opportuno che la stessa abbia più coraggio e ci dica chi avrei favorito illegittimamente tra coloro che hanno contribuito alla campagna elettorale. Denunci formalmente queste sue illazioni se ci sono delle irregolarità o, peggio, atti illegali a vantaggio di chi che sia”.

Porcelli a sua volta ha pubblicato l’estratto del conto corrente della sua campagna elettorale e ha fatto preparare dei manifesti che chiedono le dimissioni del Primo Cittadino. Sulla questione interverrà nel pomeriggio lo stesso Antonio Terra, che ha convocato una conferenza stampa per fare chiarezza sulla vicenda.

SHARE