Aprilia, agente donna aggredita in servizio. Il sindacato contro i nuovi orari imposti dal Comune

polizia_locale_aprilia

Un’agente donna della Polizia locale di Aprilia è stata aggredita in pieno giorno davanti ad una scuola mentre prestava servizio. L’agente si trovava sola a causa della modifica dell’orario di lavoro che, come più volte ha denunciato la CISL FP “ha comportato un’evidente contrazione dei servizi alla cittadinanza ed ha obbligato il Comando ad inviare in servizio gli agenti da soli”.

Cosa più grave è che la donna è stata più volte malmenata davanti alle persone davanti alla scuola che non sono intervenute. L’agente è stata poi portata al pronto soccorso dove è stata dimessa con una prognosi di 4 giorni

“Chiediamo ancora una volta l’intervento del Sindaco Terra al fine di intervenire immediatamente affinché l’operatività della Polizia Locale di Aprilia sia riportata ad una maggiore presenza in servizio nei giorni dal lunedì al venerdì, il servizio al momento dopo le modifiche attuate dal Comune è di sole 5 ore e 50 al giorno, che il personale recentemente assunto rimanga a svolgere i servizi di Polizia Locale e non sia impiegato in altre funzioni o in altri settori dell’amministrazione, ma soprattutto che l’Amministrazione si costituisca parte civile nel giudizio che sarà attivato nei confronti dei responsabili, sperando che la magistratura possa infliggere una pena severa” conclude il reggente della CISL FP Latina, Roberto Chierchia.

SHARE