Analisi di Confartigianato: piccole imprese in difficoltà per mancanza di credito

Ivan-Simeone
Ivan Simeone

L’analisi di Confartigianato Imprese Latina ha evidenziato la situazione di forte precarietà creditizia in cui vertono le piccole imprese, in particolare quelle artigianali, rispetto alle grandi che, invece, riescono ad avere maggiori possibilità di accesso al credito.

Nel Lazio la percentuale dei prestiti alle imprese continua ad essere negativa: nella provincia di Latina c’è stata un’erogazione per le imprese artigiane di 167 milioni di euro con una diminuzione dei prestiti del -4,1% contro il -2,7% della provincia di Frosinone.

Dai dati statitici è emerso questo trend negativo generale pari ad un -1,6% per i finanziamenti alle piccole imprese, mentre sono aumentati i prestiti alle grandi aziende pari a +0,5%, ma di contro anche quelli alle famiglie con un + 1,4%.

Quest’anno, come ha sottolineato il Direttore Ivan Simeone, l’Ufficio credito di Confartigianato Latina, ha erogato finanziamenti per una media di 30.000,00 euro, ad imprese familiari e ditte individuali (47%), intervenendo anche a sostegno di quelle imprese che, per varie ragioni, non possono accedere al normale circuito creditizio.

Per quest’ultime Confartigianato, ha messo in pista bandi e fondi istituzionali sia a livello regionale che nazionale, oltre ad operazioni di microcredito con tassi fino all’1%. A seguito di tali strategie, più dell’80% delle pratiche presentate a livello locale, sono state liquidate positivamente. Nel restante 20% hanno rilevato una criticità legata a sconfinamenti bancari non autorizzati.

I finanziamenti alle imprese assistite, i cui titolari hanno un’età media di 40 anni, sono stati erogati il 35% per investimenti e il 65% per reintegro. Mentre il 50% delle pratiche lavorate, ha avuto la necessità del supporto del Confidi di garanzia.

Il settore maggiormente penalizzato è quello che riguarda le imprese dei servizi e per le costruzioni.

Secondo un dato del dicembre 2015 l’artigianato rappresenta il 5,1% del totale dei prestiti alle imprese: rispetto a quattro anni fa c’è stata una riduzione del -19,5% pari a 10,9 miliardi di euro in meno a favore delle imprese artigiane.

Ivan Simeone, ha infine sottolineato l’importanza, oggi più che mai, di ricostruire una “cultura creditizia” delle piccole aziende, anche a livello locale, supportandole con interventi concreti, strumenti come i confidi e strutture come l’Artigiancassa e particolari accordi bancari.

Ruolo della Confartigianato è proprio accompagnare le piccole aziende ad un accesso corretto del credito e supportarle con un’attenta attività di consulenza personalizzata.

SHARE