Al Goretti Pronto Soccorso al collasso, Di Giorgi scrive a Zingaretti: “Servono provvedimenti urgenti”

di Redazione – Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina è al collasso, e il Sindaco Di Giorgi ha deciso di prendere provvedimenti e informare della situazione il commissario ad acta della Sanità per la Regione Lazio, il governatore Nicola Zingaretti. Su invito del Presidente del Consiglio Comunale Nicola Calandrini, Di Giorgi ha scritto al Presidente della Regione Lazio di una situazione diventata insostenibile, dove medici e infermieri lavorano in condizioni di estrema difficoltà, e l’assistenza ai pazienti è condizionata dalle carenze strutturali e organizzative dell’ospedale. “Servono provvedimenti immediati e risolutivi – scrive ancora il sindaco – nuove risorse economiche ed umane, una riorganizzazione dei servizi per difendere il diritto alla salute di tutti i cittadini”. Di Giorgi chiede quindi a Zingaretti “Di prendere in esame, senza indugio, le problematiche sopra esposte e di assumere tutte le iniziative utili alla definizione delle stesse in tempi brevi”.

Il Comune di Latina è pronto a collaborare con la Regione per superare l’emergenza e sanare il sistema sanitario, a patto di ottenere il potenziamento dei servizi. Del grido di allarme lanciato da Di Giorgi e Calandrini è stato informato anche il direttore della Asl, Michele Caporossi, che avrebbe appoggiato l’iniziativa di scrivere a Zingaretti. “L’auspicio è che il presidente Zingaretti raccolga il mio appello, un forte grido di allarme dovuto ad una condizione giunta ormai a limiti di insostenibilità”, questo il commento finale di Giovanni Di Giorgi.

SHARE