Aiuola abusiva in via Eugenio di Savoia, Città Domani sollecita il sindaco: “assurdo sia ancora là”

aiuola abusiva centro
L'aiuola abusiva in pieno centro di Latina

L’Associazione “Città Domani” di Massimo Passamonti torna a sollecitare il sindaco Coletta e l’amministrazione sul caso dell’aiuola abusiva di via Eugenio di Savoia.

Su questa, che nel comunicato definiscono “isola di tufo”, ci sono già state numerose segnalazioni alle varie amministrazioni da parte dell’associazione Latina Centro oltre che un’interrogazione del consigliere comunale del PD, Enrico Forte, all’assessore Buttarelli. In quell’occasione Buttarelli aveva dichiarato che non c’era alcuna autorizzazione relativa a quell’aiuola che risultava di fatto abusiva.

Nonostante queste affermazioni, la struttura all’incrocio tra via Eugenio di Savoia e viale Umberto I è ancora lì ed è anche pericolosa a causa dei mattoncini di tufo non stabili.

Dopo alcuni incidenti, si è reso necessario anche l’intervento della Polizia municipale che ha transennato l’area

“Quindi, se possibile – scrive in una nota l’associazione Citta Domani -, dopo circa due mesi siamo punto e capo o forse peggio”.

L’associazione si rivolge al sindaco Coletta: “Condividendo con Lei i ragionamenti fatti sulla sciatteria con la quale si è amministrata la città e sull’esigenza di ripristinare un clima di legalità diffusa, non capiamo per quale ragione dopo aver rivolto lo stesso appello all’ex Sindaco Di Giorgi, al Commissario prefettizio Barbato ed infine a Lei, questa autentica pataccata sia ancora al suo posto, senza ancora sapere chi l’ha autorizzata e chi dovrà pagare per tutte le incombenze che ha determinato. È dai comportamenti quotidiani e dalle piccole cose che si può offrire la percezione di un cambiamento reale, senza aver bisogno di ricorrere a slogan ed enunciazioni di principio”.

SHARE