Acqualatina eccellenza nella Green Economy: è tra le 20 pmi italiane quotabili in Borsa

Acqualatina
La sede di Acqualatina

Sono venti le pmi italiane quotabili in Borsa nell’ambito Green Economy e tra queste c’è anche Acqualatina. A dirlo è VedoGreen, società del Gruppo Ir Top, proprietaria del primo database italiano di società italiane attive nella Green Economy che raccoglie e classifica oltre 3.000 aziende appartenenti ai 10 settori identificati dall’Ufficio Studi interno.

In questa sorta di mappa della Green Economy italiana, Acqualatina, azienda che gestisce il servizio idrico nella provincia di Latina e non solo, risponde ai criteri di quotabilità ed è in possesso dei requisiti per l’Ipo.

Insieme ad Acqualatina ci sono anche altre 19 pmi green: Artemide, Cartiere Villa Lagarina, Confalonieri, Disano Illuminazione, Fatro, Fiorentini Alimentari, Florim Ceramiche, Farnese Vini, Gnosis, GVS, Italmatch Chemicals, Lafert, Olon, Quality Food Group, Refin Cheramiche, Rondine, Sapio, Venchi e Zapi.

Quello della Green Economy, oltre ad essere ormai una realtà in Borsa, è anche un settore che non conosce crisi e che in Italia vale 1,2 miliardi di euro. Le 24 aziende già quotate, nel primo semestre del 2016, hanno registrato un aumento dei ricavi pari al 18%.

SHARE