Acea acquisisce il 49% di Acqualatina, l’Antitrust apre un procedimento di valutazione

AGCM-antitrust

L’AGCM, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha aperto un procedimento di valutazione sull’acquisizione da parte di Acea del 100% delle quote di Idrolatina, attualmente controllata in via esclusiva dal Gruppo Veolia, che detiene una partecipazione del 49% in Acqualatina S.p.A., società che gestisce il servizio idrico integrato nell’ATO 4 – Lazio meridionale.

Sul sito l’Autorità antitrust invita gli interessati a presentare eventuali osservazioni entro il 6 dicembre sulla base dell’articolo 16 della legge 287/1990 che prevede l’obbligo di segnalare eventuali concentrazioni di aziende tali da creare una posizione dominante a danno della libera concorrenza e quindi dell’utenza.

A segnalare l’apertura della procedura da parte dell’AGCM è stato l’OTUC, Organismo Tutela Utenti Consumatori del Servizio Idrico Integrato ATO4, che ricorda che l’Autorità “ha il potere di vietare o limitare l’acquisizione qualora, dopo una opportuna istruttoria, rilevi che l’intesa possa violare la libera concorrenza e quanto disposto dall’art. 2 della stessa legge. Un parere negativo quindi bloccherebbe le mire espansionistiche di ACEA rendendo più facilmente percorribile la strada della pubblicizzazione del Servizio Idrico”.

L’invito a presentare delle osservazioni è ai sindaci del Comuni che afferiscono all’ATO4 e che si erano mobilitati per la ripubblicizzazione del servizio idrico.

SHARE